Eventi: Conferenze

Centro per la Cultura
martedì 29/11/2022 - ore 16:00

Salotto Letterario dedicato alla vita e alle opere di Alessandro D’Avenia

Società Dante Alighieri

Insegnante e scrittore nello stesso tempo, Alessandro D’Avenia trae ispirazione da vicende veramente accadute per raccontare importanti esperienze di crescita personale. Entrata libera

Centro per la Cultura
giovedì 01/12/2022 - ore 16:00

Cento e qualche anno fa. Come eravamo: Il nazionalista. Ettore Tolomei, l’uomo che inventò l’Alto Adige

Fondazione Upad e Società Dante Alighieri

 Presentazione della figura controversa di questo uomo politico, a tutt’oggi oggetto di critica. A cura del giornalista Maurizio Ferrandi. Entrata libera

Centro per la Cultura
giovedì 01/12/2022 - ore 20:30

I due per Santiago

CAI Merano

Un racconto a quattro mani del cammino, vissuto da due prospettive diverse, accompagnato dalle immagini raccolte lungo la via. Nell’ambito de I Giovedì del CAI. Entrata libera

Centro per la Cultura
venerdì 02/12/2022 - ore 18:00

The Passer River – Assonanze

Mairania 857

Presentazione del libro e progetto fotografico “The Passer River – Assonanze” di Nicola Morandini in dialogo con Marco Cillis. Entrata libera

Centro per la Cultura
lunedì 12/12/2022 - ore 18:30

Ciao, una Tata

Gander Books

Presentazione, alla presenza dell’autrice, dell’opera prima della giornalista Martina Capovin. Entrata libera

Centro per la Cultura
giovedì 15/12/2022 - ore 16:00

Cento e qualche anno fa: come eravamo

Società Dante Alighieri e Fondazione Upad

La vita sociale della comunità italiana di Merano nei mesi del soggiorno di Kafka. A cura di Tiziano Rosani, storico e curatore del Palais Mamming Museum. Entrata libera

Centro per la Cultura
martedì 20/12/2022 - ore 16:00

Salotto Letterario dedicato a Peter Kolosimo, nel centenario della nascita

Società Dante Alighieri

All’anagrafe Pier Domenico Colosimo, visse a lungo in Alto Adige, fu scrittore e giornalista di viva curiosità per tutto ciò che riveste mistero e vita extraterrestre, riscosse grande fortuna di pubblico negli anni ’60 e vide le sue opere diffuse e tradotte in tutto il mondo. Entrata libera