Centro per la Cultura
Dienstag, 21/12/21 - 20:30 Uhr

Cantami o Diva

Teatro Pratiko

Presentazione del documentario di Manuel Canelles sulla Venere migrante di Michelangelo Pistoletto.

La Venere degli Stracci di Michelangelo Pistoletto è protagonista di un’azione artistica e sociale collettiva che riflette sul tema dei corpi e dei confini. Le tappe diventano luoghi di approdo, porti sociali in cui la Venere porta azioni di pace e momenti di riflessione, pace e scambio culturale, assumendo metaforicamente sulle proprie spalle il peso di un viaggio ancestrale e la ricerca di libertà. Questo film documenta un breve tratto di questa storia, come se dalla lunga pellicola di una vita tagliassimo con le forbici solo una parte del film. Come i frammenti rimasti di antiche liriche greche. Ma che contengono già tutto di cui abbiamo bisogno di sapere. Grazie a questo piccolo frammento conosceremo un po‘ della sua storia, la vedremo nei momenti più nascosti, intimi, trasportata, disimballata, allestita, testimone di visi e storie straniere, al contempo denuncia di sofferenza e simbolo di rinascita e riscatto. Cantami o Diva è la Venere migrante che racconta la provvisorietà dei corpi attraversando territori di frontiera e che migrando indaga i confini mentali, culturali ed esistenziali delle persone che incontra. A partire dal proprio stesso viaggio, appunto.

La serata sarà introdotta da Nazario Zambaldi con una cornice su „POLIS, immaginari periferici“.

Entrata libera. Accesso secondo la normativa vigente anti Covid-19